Dal Pakistan a Marzabotto: “La strada dell’asino”, l’iniziativa n. 15

In Pakistan si dice che quando non ci sono alternative non si può far altro che seguire la via dell’asino. La strada di chi non ha scelta. Così è stato anche anche per due degli ospiti del Centro di accoglienza straordinario di Ponte Limentra a Riola di Vergato (Grizzana Morandi, BO) che hanno deciso di raccontare con un libro, fatto di illustrazioni e racconti, il loro viaggio verso l’Italia. Rashid Mirza era un giornalista, Gul k invece, un appassionato di disegni: dalla loro collaborazione è nato “La strada dell’asino” che presenteremo lunedì 23 aprile, a partire dalle 17.30, alla Casa della Cultura e della Memoria di Marzabotto in via Aldo Moro 2, nel corso della nostra quindicesima iniziativa. Una serata tra parole e immagini, accompagnate dalla musica di Carlo Maver

La presentazione è organizzata dal Comune di Marzabotto in collaborazione con la cooperativa Lai-momo, da anni in prima fila nel promuovere da sempre l’educazione interculturale e la cooperazione culturale, coinvolgendo i servizi pubblici e le strutture della società civile, i cittadini nativi e soprattutto i cittadini migranti. Proprio come i due protagonisti de “La strada dell’asino”.

Il programma
La serata si aprirà con i saluti di Valentina Cuppi, vicesindaco di Marzabotto e di Andrea Marchesini Reggiani, presidente di Lai-momo.
Subito dopo toccherà a Tatiana di Federico, coordinatrice di Lai-momo dell’area accoglienza, presentare il progetto Welcoming Bologna prima della presentazione del libro che sarà affidata all’autore Rashid Mirza e a Juliane Wedell, operatrice dell’accoglienza per Lai-momo e direttrice del laboratorio creativo Closlieu di Riola, proprio il luogo in cui “La strada dell’asino” è nata.

Per l’occasione saranno letti alcuni estratti dalla pubblicazione e saranno proiettate le illustrazione realizzate da Gul K. , mentre i partecipanti potranno godersi le note di Maver, musicista  e compositore bolognese di assoluto talento, come dimostrano i suoi concerti in tutto il mondo: dall’Europa all’Africa, passando per l’Australia e il Sud America.

Intanto potete scaricare una copia de “La strada dell’asino a questo link: goo.gl/eixp59

La partecipazione all’evento è gratuita.
Ci vediamo a Marzabotto!