Un Paese Diverso: conversazioni tra persone lgbti migranti e non

Sono sempre di più, in tutto il mondo, le persone in fuga, costrette a lasciare la propria casa e discriminati per la propria sessualità. Una realtà drammatica che però non trova adeguato riscontro nel dibattito sulle migrazioni.

Da questa esigenza nascono le iniziative organizzate dal Cassero LGBT center e Migrabo LGBTI nell’ambito di Welcoming Bologna: un percorso di tre appuntamenti tra visioni, cortometraggi, confronti e discussioni. Ma anche festa e musica per affrontare un tema, quello dei migranti Lgbt, poco dibattuto e troppe volte dimenticato. Con un obiettivo: gettare le basi per un Paese Diverso, che sappia valorizzare la personalità di ognuno e cambiare in meglio grazie all’apporto di spunti, culture e modi di essere, anche (apparentemente) distanti.

Si parte sabato 7 aprile con il primo dei tre eventi, l’undicesima iniziativa di Welcoming Bologna: dalle ore 18 saremo al Cassero, in via Don Minzoni 18, per la proiezione di “Samira” della regista Charlotte Rolfes. La storia di un interprete e di una donna africana, un lavoro di routine che riserverà tante sorprese.

Di questo parleremo con Pier Cesare Notaro, fondatore de Il Grande Colibrì e Mazen Masoud, volontario dell’associazione.
A seguire, spazio al confronto,  con conversazioni informali durante le quali alcuni migranti lgbt testimonieranno la propria esperienza, le ragioni della partenza e del fuggire, e l’impatto con l’Italia nella quotidianità, nei percorsi di accoglienza e integrazione. Un momento conviviale accompagnato da un aperitivo etnico-casalingo,  durante il quale aprirsi allo scambio e alla reciproca conoscenza.

Link all’evento FB: goo.gl/UQLAKz

Gli altri due appuntamenti si terranno sabato 28 aprilevenerdì 1 giugno: presto tutti i dettagli.

Intanto continuate a seguirci anche su Facebook e Twitter.
Vi aspettiamo al Cassero!