“Un paese diverso”: il secondo appuntamento

Dopo il successo dell’evento dell’8 aprile, con la proiezione di “Samira” della regista Charlotte Rolfes, proseguono le attività del Cassero LGBT center in collaborazione con Migrabo LGBTI e Il Grande Colibrì, nell’ambito della 14esima iniziativa di Welcoming Bologna, Un paese diverso.
Il secondo appuntamento è per sabato 28 aprile alle ore 18, sempre al Cassero in via Don Minzoni 18, per continuare a parlare di migranti LGBT, le esperienze del viaggio e dell’accoglienza, e per ascoltare le loro testimonianze.

Anche questa volta partiremo da una proiezione, “El hijo de Fatima“, tratto da “13.11“, la serie per il web fatta di sei cortometraggi che raccontano le emozioni e i momenti di vita di sei migranti, in sei diverse città europee, il 13 novembre 2015, giorno dei drammatici attentati terroristici a Parigi.

Di questo, e di tanto altro, parleremo con la regista Carlotta Piccinini, vincitrice del premio Celeste per l’arte contemporanea italiana, e con lo sceneggiatore Mario Piredda, vincitore del David di Donatello per il mio miglior cortometraggio nel 2017.

A seguire, spazio alle conversazioni informali alla scoperta dell’universo migrante LBGT.
Testimonianze ed esperienze, da ascoltare e condividere, che saranno accompagnate dalla musica e dal buon cibo, con un aperitivo che per l’occasione avrà i sapori del Camerun.

Ci vediamo al Cassero!

Link all’evento Fb: goo.gl/dGziea
L’ultimo evento di “Un Paese Diverso” si terrà invece venerdì 1 giugno